lunedì 9 giugno 2008

La Caponata di Mirka

"Ma tu.... sai almeno che sapore dovrebbe avere???"
Questa è la prima frase che mi ha detto Mirka quando ha portato il suo compito per la nostra cena delle Meraviglie: la Caponata.

Oddio, ho pensato, va bhè che è appena rientrata dopo aver vissuto 5 anni a Santo Domingo ma come si fa a non conoscere la caponata???????

Ci siamo messe a tavola, abbiamo assaggiato l'insalata di arance, l'ammogghiu pantesco, abbiamo bevuto un po' di Cerasuolo di Vittoria, siamo poi passate alla pasta alla norma e alle arancine accompagnate da un Corvo di Sicilia e al momento di assaggiare la caponata ..... siamo rimaste allibite. Era squisita!
Sicuramente merito della ricetta del Gambero Rosso e delle istruzioni dettagliate del video ma, la Mirka, per questa cena si merita un bel 10!

Caponata


Ingredienti per 6 persone, ma si mangia almeno in 12.....
1 kg melanzane scure, 500 g coste di sedano ricavate dal cuore (peso netto), 400 g pomodori da sugo ben maturi, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, 100 g olive verdi siciliane in salamoia, 50 g capperi sotto sale, 1 cucchiaio colmo di pinoli, 1 bicchiere di aceto di buona qualità, 1 grossa cipolla, 1 cucchiaio di zucchero, 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva, basilico, sale, pepe, olio di oliva per friggere

Lavate le melanzane, privatele del gambo e tagliatele a tocchetti senza sbucciarle.
Mettetele in un colapasta e spolveratele abbondantemente di sale, posatevi sopra un piatto con un peso e lasciate spurgare per almeno 1 ora.
Lavate le coste di sedano, mondatele con cura dai filamenti e tagliatele a tronchetti di mezzo cm. Tuffate i pomodori in acqua bollente, passateli in acqua fredda, pelateli, privateli dei semi e spezzettateli. Snocciolate le olive e dividetele in due. Scaldate l'olio in una larga padella e fate dorare la cipolla. Unite i pomodori e il concentrato e lasciate cuocere, a fuoco medio e senza coperchio per 10 minuti circa.
Insaporite con poco sale e pepe e unite il sedano, le olive, i pinoli e i capperi ben sciacquati. Sciogliete lo zucchero nell'aceto e versatelo sul sugo, mescolando bene. Lasciate cuocere a fuoco dolce per una decina di minuti in modo che si amalgamino i sapori e la salsa risulti densa e ben legata.
Sciacquate le melanzane, asciugatele premendole dentro un panno e friggetele, in due o tre volte, in abbondante olio ben caldo. Quando aranno ben dorate, scolatele e passatele su un doppio foglio di carta da cucina. Una volta pronte unitele alla salsa, mescolate e lasciate stufare dolcemente per qualche minuto.
La caponata si gusta fredda, a temperatura ambiente, cosparsa di basilico spezzettato. Conservata in frigo in un contenitore a chiusura ermetica, si conserva bene per due o tre giorni, guadagnando di sapore. Va tolta dal frigo comunque almeno 1 ora prima di servirla.

Ricetta tratta da "L'Italia del Gambero Rosso - Sicilia"

5 commenti:

Magnolia Wedding Planner ha detto...

Ehh..certo che dopo 5 anni all'estero forse un po' ci si dimentica dei sapori delle ricette tradizionali..ma credo che la sua paura fosse di fare le cose nel miglior modo possibile no :-D
come va? :-P nervosetta?
Spero di no
su su che manca poco!
bacio
Silvia

Il tortellino ha detto...

Silvia, che velocità nei commenti!
Nervosetta? No, ancora no ma è perchè ancora non ho fatto il punto della situazione! Diciamo che "sto per" inviare le partecipazioni. Certo prima dovrò terminare di confezionarle... e magari decidere anche chi invitare. Adesso che ci penso, sto diventando nervosa.

Fra ha detto...

Ciao Silvia...il tuo blog è stato una rivelazione! Bolognese anche io è stato bello ritrovare una conterranea girettando a caso sui blog. Complimenti, mi piace molto...anzi se non è un problema ti aggiungo nella lista dei miei preferiti
Besos
Fra

Giallo Zafferano ha detto...

Salve,

Sono Deborah di Giallo Zafferano e ti contatto per proporti di partecipare al nostro concorso culinario!

Se sei creativo ed estroso e vuoi metterti alla prova sfidando altri Blogger e Forumisti del nostro sito questo concorso fa al caso tuo.
Reinventa la classica ricetta della “Insalata di pasta” personalizzandola seguendo i tuoi gusti, sperimentando o, perché no, azzardando nuovi accostamenti e cerca di impressionare la nostra giuria Vip!
In palio per il vincitore c’è un meraviglioso premio!

Partecipare al contest è semplicissimo, tutto quello che devi fare è inviare una mail di conferma a info@giallozafferano.it con il nome del tuo Blog, registrarti sul nostro Forum e postare la tua ricetta (una descrizione, la foto ed il link al tuo Blog) nella sezione dei Blogger entro e non oltre la mezzanotte di Domenica 13 Luglio.
La ricetta completa, invece, dovrà essere postata sul tuo Blog, in modo che anche i tuoi “seguaci” possano vedere cosa hai combinato, con un link di rimando al Forum di Giallo Zafferano.
Tutte le ricette postate oltre la data e l’ora di scadenza non saranno considerate ai fini del giudizio finale.

Al termine del tempo di consegna, una giuria di Vip si riunirà e deciderà quale è stata la reinterpretazione più bella e fantasiosa dell’estivissima “Insalata di pasta”.

Se deciderai di partecipare al concorso, noi di Giallo Zafferano ti invieremo un simpatico gagliardetto da apporre in Home Page che attesta la tua partecipazione alla gara.
Ovviamente, tutti i nostri numerosissimi utenti saranno invitati a fare un giro nelle cucine virtuali dei vari Blog partecipanti ed a lasciare dei commenti alle ricette in lizza per la vittoria.

Ti piace l’idea?
Allora affrettati a confermare la tua partecipazione entro il 7 Luglio! Più siamo e meglio è!

Per maggiori informazioni puoi consultare il Regolamento Completo presente sul nostro Forum.
Restiamo a disposizione per ulteriori domande o chiarimenti.
Saluti

ROBERTO ha detto...

ciao mi piace il tuo blog...la caponata ?buona !!complimenti!!!
se ti va vieni a vedere il mio blog
http://www.myart-robertomurgia.blogspot.com/

Si è verificato un errore nel gadget