venerdì 31 ottobre 2008

"Teste di Zucca"

"Teste di Zucca" è il tema della cena con le solite amiche.
Si sono cimentate in piatti vari che avevano come ingrediente principale la zucca. E non è stato facile poichè la zucca, nella nostra tradizione bolognese, compare veramente poco.
Paola ha fatto un tortino con zucca e parmigiano, Michela un plum-cake zucca e cardamomo di Cavoletto, Claudia una torta zucca e amaretti e io ...
...io ho cucinato

Zuppa di Zucca
con
code di gamberi e bacon

Filastrocca della zucca barucca
Chi tocca di zucca la zucca di Checca,
fa zucca barucca e la zucca si ammacca.
Che pacca che schiocca!



Ingredienti:
1 zucca violina di medie dimensioni
1 porro grosso
brodo vegetale
pancetta affumicata cubetti e a fettine
4 gamberi per persona
olio

In una pentola capiente ho messo a soffriggere con l'olio il porro tagliato a rondelle, ho aggiunto la zucca tagliata a cubetti (eliminata la buccia e i semi) e ho rosolato bene. Ho coperto poi il tutto col brodo vegetale caldo e ho lasciato cuocere col coperchio per 45 minuti circa, in modo da ottenere una crema non troppo densa.

Dopo di che ho spento, aggiustato di sale e ho frullato il tutto col minipimer.
Visto che non mi soddisfaceva particolarmente, ho aggiunto anche un poco di panna liquida.
E poi ho lasciato riposare in frigo fino al giorno successivo.

Al momento di comporre il piatto ho scaldato la crema, rosolato in una padella antiaderente, senza grassi, la pancetta a cubetti e a fettine e in un altra padella, sempre senza grassi, le code di gamberi sgusciate, salate e pepate.

Ho poi composto il piatto adagiando sulla crema la pancetta a dadini e le fette croccanti e le code di gamberi infilate in uno stecchino di legno. Una bella spolverata di PEPE e... buon appetito!


Così abbiam scoperto che la zucca ci piace. Ci piace perchè ha un colore allegro e si puo' usare per il dolce e per il salato, cotta da mangiare o cruda da ornamento, è un ortaggio ma è dolce come un frutto, a seconda della forma da alcune zucche si posson ricavare anche piatti, ciotole e cucchiai o, addirittura, strumenti musicali come maracas sudamericane. E poi fa bene: non ingrassa, è particolarmente ricca di vitamina A e di potassio.

Matura a fine estate e si trova per tutto l'inverno!

Ma quante specie ce ne sono? 90 generi e 900 specie. Di queste solo una decina commestibili.



C'è la "Marina di Chioggia" , da sempre considerata la migliore in gastronomia, tondeggiante e schiacciata ai poli, con la scorza rugosa che sfuma dal grigio al verde e la polpa zuccherina particolarmente saporita.
La "Lunga di Napoli", di forma quasi cilindrica - ricorda una clava e può raggiungere anche un metro di lunghezza - e dalla scorza che varia dal ruggine all'arancio, eccellente interprete di qualsiasi ricetta.
La "Berretta di Mantova", tonda e dalla sapida polpa.
La "Mantovana", oblunga, dalla scorza rugosa beige-aranciata e la polpa arancione.
La "Delica", più nota con il nome di "giapponesina", di taglia media, verde di pelle e dolce di polpa.
La "Violina ferrarese" con frutto periforme rugoso di colore nocciola chiaro, la polpa è di colore giallo arancio ed ha sapore gradevolmente dolce .

Le zucche lunghe sono generalmente meno saporite e quindi più adatte per essere usate nei minestroni insieme ad altre verdure.
E...come facciamo per sceglierla?
E' importante che la zucca sia ben matura, fresca e soda; ve ne accorgerete se, dandogli dei leggeri colpetti, emette un suono sordo. Il picciolo, inoltre, deve essere morbido e ben ancorato alla zucca. La buccia deve essere pulita e non deve presentare ammaccature. Date le dimensioni e il peso, nella maggior parte dei casi la zucca si acquista tagliata a tranci, tenendo presente che buccia e semi rappresentano uno scarto del 30-35%. Se si compra una zucca a pezzi, bisogna fare attenzione che la parte tagliata ed esposta all'aria non sia asciutta, che il frutto sia ben maturo e sodo, senza punti cedevoli e che i semi siano umidi e scivolosi.

Le zucche intere possono essere conservate per tutto il periodo invernale in ambiente buio, fresco e asciutto. La tradizione vuole che si mangino entro carnevale. I pezzi di zucca cruda si conservano in frigorifero, nel reparto delle verdure, avvolte dentro la pellicola trasparente, e vanno consumate nel giro di pochi giorni, poiché si disidratano con facilità. Tolta la buccia e tagliata a dadini, eventualmente scottati per qualche minuto in acqua bollente, può essere anche congelata.

E poi non dimentichiamo Halloween di cui la zucca è regina! E Francesca da Toronto ci insegna come fare ad intagliarne una per la notte più terrificante dell'anno....

Bibliografia:

14 commenti:

Francesca ha detto...

carina la filastrocca :-D e utilissima la parte dove discrivi i vari tipi di zucca italiani. Io ho cercato di farmi dire qui la qualità di zucca che viene usata per essere intagliata, ma sembra che nessuno lo sappia ;-) hmm come deve starci bene quella pancetta affumicata abbinata alla vellutata di zucca e ai gamberi DOPPIO SLURP :-P Se poi le tue amiche ci posso dare la ricetta del tortino con zucca e parmigiano e del plum-cake zucca e cardamomo, sarebbe il massimo ;-)

Baci e buon finesettimana!

Francesca

Ely ha detto...

che bello una cena con le amiche mi hai dato una bella idea per il prossimo ritrovo :-)
e bellissima la tua preparazione! ciao Ely

Jelly ha detto...

Ciao! Che bella l'idea delle cene a tema! E la zucca poi...io l'adoro in tutti i modi!
Ho lanciato un blog event. Se ti va, vieni a vedere di cosa si tratta!

Il tortellino ha detto...

Francesca, credo che la zucca da intagliare si chiami Mammuth. Per quanto riguarda le ricette con la zucca che hanno fatto le mie amiche, il plum cake è di cavoletto (vedi link) mentre dello sformato mi farò dare la ricetta al più presto e a pubblicherò!
Jelly arrivooooooooooooooooo!

Wennycara ha detto...

Halloween sarà pure passato ma... le buone ricette restano!
provare provare!
ciao e complimenti!
wenny

Magnolia Wedding Planner ha detto...

tesoro!! ecchime :-P scusa ma mi siedo solo ora ed ho visto da tempo che avevi scritto un post, ma sto girando come una trottola in questi giorni! Sono contenta che sia stata una bella festa e dalla foto mi sembra tutto perfetto no? bene sono contenta!
Buonissima la zucca! io ne mangerei a quintali in tutti i modi quindi grazie per questo succolento post!
Un bacio e qualsiasi cosa sono qui
Silvia

Elisa80 ha detto...

Ciao piacere di conoscerti mi hanno segnalato alcune mie amiche bloggerine il tuo blog e sbirciando qua e là ho visto che abbiamo avuto la stessa idea!!!!! La tua zuppa di zucca è praticamente uguale alla mia!!! Ma l'hai presa da un libro??? Io non mi ricordo di averla trovata, ho mischiato varie ricette!!! Se l'hai trovata così pari pari mi puoi segnalare il libro che voglio prenderla!! Grazie ciao!! Se ti capita fai un salto a trovarmi

Il tortellino ha detto...

Ciao ELISA! Come te anche io ho fatto un mix delle varie ricette che ho trovato in rete, in più ho aggiunto la panna perchè, dopo averla assaggiata, non mi soddisfava particolarmente e, importantissimo, il PEPE (dà un tocco speziato che...ci vuole!). Volentieri verrei a trovarti solo se....sapessi dove! Sul tuo profilo non c'è l'indirizzo del tuo blog....A prsto!

Anonimo ha detto...

Il mio blog è vogliamattaaa.splinder.com ti aspetto Ciao Elisa80

Anonimo ha detto...

Ciao Silvia ! Ottima la tua ricetta della zuppa di zucca con gamberi e bacon.... Anche io adoro la zucca e soprattutto la vellutata di zucca che faccio però aggiungendo la patata...al posto della panna (calcola 50 gr di patate ogni 100 di zucca) prova e vedrai!
Suggerisco inoltre di speziarla con la noce moscata invece che con il pepe.Come alternativa può essere addomesticata anche con mandorle e aveto balsamico...

ciao
Simona (si sono io....anche s è passato un bel pò di tempo)

Il tortellino ha detto...

@Simona? Simonaaaaa? Già, ne è passato di tempo....e non sapevo neppure che amassi cucinare! A presto!

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

good start

Si è verificato un errore nel gadget