martedì 13 marzo 2007

La scoperta dei FoodBlog



Ho sempre adorato quel suo profumo delicato e pungente e quel suo colore intenso e delicato. "Finalmente ho un giardino e posso piantarne una intera siepe!". Questi erano i miei pensieri dell'anno scorso fino al momento in cui è arrivato luglio. Sì, perchè a luglio la lavanda SI DEVE POTARE e RACCOGLIERE.
Di lavanda ne ho piantata 10 metri.
E ora penso con angoscia al prossimo luglio
quando DI NUOVO la dovrò potare, raccogliere, essiccare e .... smaltire!
10 metri di lavanda sono decisamente troppi, un cespuglietto poteva bastare.
Così ho cominciato a girovagare per la rete in cerca di qualcosa che
mi consentisse di utilizzare tutta questa lavanda che con amore ho potato, raccolto, essiccato e il cui odore mi stordisce e mi inebria tutte le volte che apro la porta del garage.
BISCOTTI ALLA LAVANDA. Una certa Fiordizucca con la lavanda ci faceva i biscotti! Non ci potevo credere, mi si è aperto in quel momento un mondo nuovo! Grazie a lei ho scoperto i FOODBLOG e grazie a lei ho cominciato a smaltire un po' delle mie scorte di lavanda producendo e regalando i biscotti che avevo imparato a fare.
Quindi per la gioia di tutti gli amici che li hanno più volte gustati,


oggi cucino...
I biscotti alla Lavanda
(di Fiordizucca rivisitati)



Che diano o che rifiutino,
godono tuttavia d'esser richieste.
(Ovidio, L'arte di amare)


Cosa Serve
125 g. di burro
100 g. di zucchero
250 g. di farina
1 uovo
1 cucchiaio di fiori di lavanda essiccati
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale

Come si fa
Amalgamate il burro ammorbidito con lo zucchero, l'uovo sbattuto, la farina, la lavanda, il lievito e un pizzico di sale. Impastate e spianate la pasta col mattarello ritagliando i biscotti con le varie forme. Infornate a 180°C per 20 minuti circa.

Il segreto
Quando avete fatto il panetto di pasta, lasciatela riposare in frigorifero per almeno 15 minuti: la pasta risulterà più compatta e i biscotti si taglieranno meglio.


7 commenti:

Monica ha detto...

Ciao Silvia, non ci crederai ma me l'aspettavo, non so perchè ma ero sicura che avrei trovato presto la ricetta di questi buonissimi e profumatissimi biscotti! Mi sto appassionando ai blog di culinaria e ho scoperto che mi sono molto utili.
Aspetto curiosa la prossima ricetta. Un bacino a Nicolò. Ciao Monica

Anonimo ha detto...

Io lo posso dire. Dopo aver mangiato i tuoi biscotti ho piantato la lavanda... non 10 metri, ma l'ho piantata. Sono fantastici, una cosa unica... sento ancora il loro profumo in bocca... Quando devi samltirla, smaltisci pure con me, anche se... adesso proverò a farli! Barbara

Micky ha detto...

Prova a frullare un po' di fiori secchi
con dello zucchero,
ed aggiungilo quà e là nelle tue ricette,
avrai delle belle sorprese.

Il tortellino ha detto...

Grazie per il suggerimento, molto creativo! Cercherò di seguire il tuo consiglio!

marinella ha detto...

Ciao Tortellino,
stavo facendo un giretto sul tuo blog, che belle ricette! proverò anch'io i tuoi biscotti alla lavanda, comunque se ne hai molta e i suo profumo ti piace, metti i fiori in un barattolo e coprili di vodka, li lasci in infusione per una ventina di giorni e poi usi la vodka come profumo per te o per ambienti. Ricorda anche che è una delle erbe che fanno parte del miscuglio di erbe di provenza, provala con il pesce o con l'arrosto di maiale. Ciao a presto

Anonimo ha detto...

grazie per la ricetta, i biscotti sono venuti una favola...grazie ancora!! lucia

Il tortellino ha detto...

LUCIA sono molto contenta che siano piaciuti!

Si è verificato un errore nel gadget