domenica 27 maggio 2007

The day after il party

E' andata e siamo sopravissuti.
Anche per quest'anno abbiamo superato la festa di compleanno.
Riccardo temeva molto per il giardino e soprattutto per la ghiaia del vialetto.... tutti quei bambini scalmanati l'avrebbero sparsa ovunque! E aveva ragione.
Ma i bimbi si sono divertiti un mondo....cos'è in fondo un po' di ghiaia sparsa in mezzo all'erba e qualche buco nel vialetto, rispetto alla risata di un bambino?
Tutti soddisfatti: i bimbi, grazie a Kirkos (e alla ghiaia), si sono divertiti come pazzi e i genitori erano estasiati nel vedere i loro pargoletti ridere a crepapelle (mentre loro si abbuffavano al tavolo della merenda...)!
E' stato apprezzato il Tortino di cioccolato di cui siamo ancora a raccogliere briciole sparse ovunque, le crostatine mele e mascarpone si sono volatilizzate come pure i Biscotti alla lavanda. Grazie a dei fantastici mini pomodori sanmarzano la Focaccia è venuta benissimo (grazie Maria!) e anche i Mini cake alle olive (vedi ricetta di Adrenalina) non erano male! I panini speadypizza invece sono più buoni fatti e mangiati ma....in pochi se ne sono accorti.
La torta di compleanno è stata uno spettacolo: grazie ad Alessandra ha assunto la forma di Saetta di Cars e Nicolò è rimasto di stucco!
Ero decisa ad offrire anche bevande home-made ma alle ore 24 del venerdì ho optato per succhi di frutta a go go e buona acqua fresca, oltre ad un goccio di Mo Sergio per gli accompagnatori dei bimbi.
Devo dire che sono andati forti anche i popcorn, gli ospiti hanno continuato a mangiarne fino alle 21.30. Dopo aver salutato gli ultimi e messo a letto il festeggiato, sfiniti ci siamo sdraiati sull'erba per goderci il cielo stellato; ci siamo dovuti accontentare delle lucciole. Domani pioverà.

Oggi cucino...
La Torta di Saetta

"Vivi la vita attimo per attimo, come se fosse l'ultimo."
(J. Morrison)




Cosa Serve
Per il Pan di Spagna:
4 uova
120 g zucchero
vaniglina
100 g farina
1 cucchiaio di scorza di limone
Per guarnire:
300 g fragole
3 banane
500g panna fresca
zucchero a velo
zucchero
mezzo limone
granella di nocciole o fragole intere o pasta di mandorle

Fate il Pan di Spagna preferibilmente il giorno prima. Sgusciate le uova separando albumi e tuorli; mettete questi ultimi in una ciotola con lo zucchero e lavorate a lungo gli ingredienti con la frusta (meglio se elettrica) fino a che il composto risulterà soffice e chiaro. Montate gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale e incorporate il tutto alla crema di uova (con la spatola dall'alto in basso per incorporare aria e non smontare le chiare). Unite la vaniglina, la farina setacciata e la scorza di limone. Mescolate delicatamente il composto sempre dall'alto verso il basso. Rovesciate il tutto in uno stampo di 22 cm imburrato e infarinato e cuocete a 170 °C per circa 30 minuti. Il giorno dopo tagliate a metà il Pan di Spagna per farcirlo.
Fate bollire per 5 minuti circa le fragole tagliate a listarelle con il succo di 1/2 limone e 2-3 cucchiai di zucchero; lasciate raffreddare. Nel frattempo montate la panna con lo zucchero a velo.
Guarnite la base del pan di spagna con metà della salsa di fragole, ricoprire con fettine di banana tagliate molto sottili e con metà della panna montata (1 cm circa di spessore). Coprite con il pan di spagna rimasto e farcite nuovamente nello stesso ordine: salsa di fragole, banane, panna (anche sui lati).
Per consentire una copertura omogenea della panna, si puo' mettere la torta in freezer per 1 ora circa e lisciare poi la superficie con una spatola. Si completa poi la guarnizione con granella di nocciole oppure fragole intere o, come nel caso della nostra festa di compleanno, con pasta di mandorle.

Il segreto
La ricetta originale del pan di spagna non prevede l'uso del lievito ma per una torta più soffice potete aggiungerne una bustina.

2 commenti:

paola ha detto...

Brava Silvia! Sono orgogliosa di avere un'amica come te.

paola ha detto...

Brava Silvia! Sono orgogliosa di avere un'amica come te!

Si è verificato un errore nel gadget