mercoledì 11 aprile 2007

Finalmente è arrivata.

Finalmente è arrivata. Io la aspetto tutto l'anno e quando arriva ne faccio il pieno. Sulle bancarelle del mercato hanno un fascino particolare, li cerco con germogli sodi, integri, dritti. Appena arrivata a casa prendo il mio miglior panno da cucina, quello verde, dipinto a mano, lo inumidisco appena e li avvolgo delicatamente riponendoli nel cassetto al fresco. Altri li immergo in acqua fredda nel vaso di cristallo, ricordo della nonna, come fiori di primavera; i gigli e i mughetti sono i suoi cugini. Non ci rimarranno più di 24 ore.
Finalmente è arrivata e io faccio il pieno di calcio, fosforo e potassio. Le punte rivolte verso il basso, lascio che si godano una doccia eterna poi li prendo delicatamente, uno a uno, elimino la parte filamentosa con la mandolina, dalla punta verso il fondo; teneramente li lego a mazzetti con filo bianco da cucina. Lei è da 10 mesi che li aspetta, stretta e alta; finalmente può riempire il suo cestello tenendo le punte a 2 cm dall'acqua bollente fino a che diventano tenere.
Finalmente è arrivata la stagione degli asparagi e

Oggi cucino...

Tronchetti di asparagi

L'asparago se bon da san Giuseppe a sant'Anton
- Gli asparagi sono buoni dal 19 marzo al 13 giugno -
(Proverbio veneto)


Cosa Serve
Una buona pasta fresca all'uovo (per lasagne)
450 g asparagi
30 g farina
3 dl latte
100 g Asiago
130 g prosciutto crudo magro
2 dl panna fesca
40 g burro
30 g parmigiano grattugiato
noce moscata
sale

Come si fa
Fate una besciamella sciogliendo in una casseruola 30 g di burro a fiamma bassa, unite la farina, mescolate, versate il latte e cuocete per 5 minuti circa. Aggiungete l'Asiago grattugiato, un pizzico di sale, la noce moscata e mescolate bene.
Pulite gli asparagi e lessateli per circa 10 minuti; scolateli e raffreddateli sotto l'acqua corrente. Scottate le sfoglie di pasta e tagliatele a metà. Spalmate su ciascuna sfoglia la besciamella, coprite con il prosciutto crudo, disponete al centro 3 asparagi e arrotolate la pasta. Tagliate i cannelloni ottenuti in 3 tronchetti e disponeteli, in piedi, in una pirofila unta con il burro rimasto. Mescolate la panna con una presa di sale e di noce moscata, distribitela sui tronchetti, cospargeteli di parmigiano e infornate a 200°C per 30 minuti circa.

Curiosità
L'asparago era considerto in passato un cibo afrodisiaco e proprio per questo ne fu proibito il consumo durante il Medioevo. Per anni fece parte dell’elenco dei cibi proibiti per le suore; continuarono invece a coltivarlo i monaci e i frati nei loro conventi pur facendone uso solamente officinale...


5 commenti:

Micky ha detto...

Che buoni!!!
Sai che l'ho fatta anch'io questa ricetta qualche anno fa?
Credo di averla trovata su un sale&pepe
e me l'ero completamente dimenticata,
ma mi era piaciuta un sacco ed è anche molto scenografica.

Il tortellino ha detto...

Siiii è vero Micky, è una ricetta di un vecchio Sale&Pepe, adoro questo giornale per le sue foto l'originalità e la riuscita delle ricette. E' perfetta per chi ha fretta: si preparano, si congelano e quando ne hai bisogno in mezz'ora sono pronti!

Rusalka ha detto...

E' perfetta! Domenica avrò 12 persone a pranzo e stavo proprio cercando un primo originale al posto delle solite lasagne, che però fosse anche di stagione e si potesse preparare in anticipo. Grazie :)

monica ha detto...

Ottimi. Sono piaciuti molto anche ai bimbi. Ho un pò faticato a grattugiare l'Asiago... magari la prossima volta provo con un altro formaggio un pò più stagionato. Non sono molto brava a seguire le ricette alla lettera, è più forte di me la voglia di personalizzarle. A te non succede?

Il tortellino ha detto...

Monica ti confesso che l'Asiago l'ho tagliato a pezzettini piccolini piccolini....

Si è verificato un errore nel gadget