domenica 8 aprile 2007

Edizione Straordinaria!

Ingunn è una dolce ragazza islandese che fa un Pane alle Carote strepitoso.
Per mesi ho cercato di imitare la sua ricetta, tutte le volte con scarsi successi. Ma oggi, dopo l'ennesimo tentativo, il Pane alle Carote è riuscito bene ed ha meritato una EDIZIONE STRAORDINARIA PASQUALE sul blog.
La Pasqua viene celebrata anche attraverso la cucina, ogni regione ha le proprie ricette come la torta pasqualina ligure o la pastiera napoletana ed ogni famiglia ha il suo tradizionale menù; da quest'anno la mia ricetta tipica pasquale sarà

Il Pane alle Carote (di Ingunn)

Dall'uovo di Pasqua è uscito un pulcino di gesso arancione col becco turchino.
Ha detto: "Vado, mi metto in viaggio e porto a tutti un grande messaggio".
E volteggiando di qua e di là attraversando paesi e città
ha scritto sui muri, nel cielo e per terra:
"Viva la pace, abbasso la guerra".
(Gianni Rodari)



Cosa Serve
5 tazze di farina
2 garote grandi grattugiate
2 tazze di semi (girasole, sesamo, zucca, papavero)
1 quadretto di lievito di birra
2 cucchiaini di sale
500 g. di yogurt intero cremoso
burro salato

Come si fa
Impastare tutti gli ingredienti: la farina, le carote il lievito, lo yougurt, il sale e alla fine i semi (tenendone da parte un po' per la superficie del pane). Lasciare riposare la pasta per consentire la lievitazione, dare una forma al pane, spennellare di burro salato e cospargere la superficie di semi vari, premendo bene per attaccarli. Scaldare il forno a 190°C e cuocere per 1 ora circa.

Con cosa si mangia
Spalmato di burro salato

Il segreto
E' la cottura. Il forno deve essere alla giusta temperatura: troppo basso la crosta rimane chiara e l'interno non si cuoce, troppo alto la crosta si cuoce troppo velocemente e diventa molto dura; per questo pane 190°C sono l'ideale. Io lo conservo avvolto in uno strofinaccio posto dentro un sacchetto di carta, in frigorifero.


Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget