mercoledì 6 gennaio 2010

Buon anno in ... BIO con il detersivo per i piatti FAI-DA-TE

Buon anno a tutti!
Per me il 2010 sarà un anno... in BIO.  E per Bio intendo non solo l'uso dei prodotti alimentari biologici ma un modo di vivere che ci permetta, nel nostro piccolo, di salvaguardare l'ambiente e le persone.  Certo che il processo è veramente lento... Ho iniziato lo scorso aprile con l'eliminare sacchi pieni di bottiglie di plastica, continuo oggi eliminando le pastiglie per la lavastoviglie, sostituendole con un detersivo "fai da te".
Il processo è lento perchè è difficile cambiare le abitudini.  Le pastiglie per la lavastoviglie, per esempio, sono comodissime ma:
1) Inquinano, e molto.
2) Altroconsumo ha decretato che la qualità del lavaggio è migliore se si usano i 3 prodotti separatamente (brillantante, detersivo e sale).

Quindi, tanto vale eliminarle e provare questa ricetta contenuta nella Guida ai detersivi BioAllegri.

Detersivo per piatti al limone



3 limoni
400 ml acqua
200 g di sale
100 ml di aceto bianco

Tagliare i limoni a rondelle eliminando tutti i semi e mantenendo la buccia, frullarli con un mixer  insieme ad un po' di acqua e al sale.  Bisogna frullare a lungo in modo da ottenere una poltiglia finissima per non rischiare di intasare il filtro della lavastoviglie e non ritrovarsi residui di limone sulle stoviglie.
Mettere la poltiglia in una pentola, aggiungere tutta l'acqua e l'aceto e far bollire per 10 minuti circa, mescolando per non far attaccare.  Quando il preparato si è addensato versarlo in vasetti di vetro ancora bollente in modo da creare un sottovuoto che conserva il detersivo più a lungo.

Come si usa:  per la lavastoviglie bastano 2 cucchiai da minestra, per i piatti a mano a piacere sulla spugnetta.
Quanto si conserva: fino a 2 mesi, preferibilmente in frigorifero

Questo detersivo non lascia residui chimici sulle stoviglie sulle quali poi mangiamo, le pulisce semplicemente senza però brillantarle.  Ricordarsi però che questo detersivo fai-da-te non va usato insieme ai detersivi classici per lavastoviglie poichè l'aceto annulla l'efficacia del detersivo.
(tratto dalla "Guida ai detersivi bio allegri")

Era tanto che volevo provarlo e, nonostante la poca fiducia di Riccardo, devo dire che sulle nostre stoviglie ha funzionato alla grande, grazie anche ad una costate pulizia del filtro (indispensabile) da farsi ogni 2 settimane circa.

E allora .... ADDIO PASTIGLIE!

7 commenti:

Giò ha detto...

io normalmente uso la polvere con il bollino ecolabel però è già un pò che ho intesta di provare anche il detersivo home made, più si eliminano inquinanti meglio è!!

Gaia ha detto...

Grazie per aver condiviso questa utile ricetta, ne faro' tesoro.
Hai avuto una grande idea come buon proposito per il 2010!
un abbraccio

Federica ha detto...

Una ricetta per il detersivo fai da te proprio mi mancava, grazie e complimenti per il blog. Le foto sono veramente belle.
E' un piacere leggerti.
Un caro saluto,
Federica da Bologna.

Il tortellino ha detto...

Grazie ragazze, spero abbiate modo di provarla....funziona davvero!

Sarah ha detto...

Questo detersivo girella per internet da un po', ed anch'io lo realizzo spesso: è una gran soddisfazione ;)

Laura@trendinozze ha detto...

Anche io (bè veramente lo fa mio marito, io lo uso) faccio questo detersivo.
Io son soddisfatta, poi viene a casa mia madre e mi controlal i bicchieri e mi dice: sono opachi! E io rispondo: ma sono puliti e profumati!!
così ogni tanto lo alterno al vecchio detersivo in polvere, per far star buona la mamma ;)

prestiti on line ha detto...

Grazie mille per questa ricetta, interessantissimo sai? questa la devo proprio fare....ciao ciao

sara m.

Si è verificato un errore nel gadget