sabato 20 ottobre 2007

Salva le tue castagne

Il CNR di Firenze dice che le castagne sono a rischio di estinzione. E' colpa di un pericoloso fungo patogeno e di questo nostro clima pazzerello. Oggi, per esempio, la temperatura esterna tuttautratto si è alzata e...ha cominciato a nevicare! 20 minuti in tutto e poi... uno splendido sole.... e un freddo biricchino!
Il castagno è un albero antichissimo tanto che nella preistoria già esisteva; è anche molto longevo, puo' vivere anche 4000 anni! Per tutte queste ragioni non posso pensare di passare i prossimi autunni senza gustare questi splendidi frutti, che adoro, per cui io mi premunisco e

oggi cucino...
Le caldarroste sciroppate di Ilde

Castagne verdi per Natale sanno molto poi vanno a male
(Proverbio)


375 g zucchero
375 g acqua
100 g alcool
100 g cognac o brandy
1 bustina di vanillina
1 stecca di cannella
3 chiodi di garofano
buccia di 1/2 arancia
buccia di 1/2 limone

Bollire per pochi minuti l'acqua, lo zucchero, gli aromi e le bucce degli agrumi.
Lasciare raffreddare, aggiungere il liquore.
Disporre le caldarroste nei vasi e ricoprire con lo sciroppo filtrato. Attendere e rabboccare fino a coprire bene le castagne. Consumare dopo 40-50 giorni e oltre.

1 commento:

Micky ha detto...

Ottima ricetta!
La facevo anch'io uguale uguale alla tua,
grazie per avermela ricordata perchè non la faccio da un po'.

Si è verificato un errore nel gadget